La storia di
Pakelo Lubricants


90 anni di olio motore
(e non solo)
Made in Italy

90 anni di Know How Made In Italy

Se il nostro sguardo è rivolto al futuro, l'esperienza insegna che il passato è una grande lezione.

Se oggi siamo produttori indipendenti di lubrificanti Made in Italy, presenti nel mercato nazionale e internazionale, lo dobbiamo alle persone che negli anni ci hanno fatto crescere.

Primo tra tutti Italo Rino Polacco e la sua passione per i motori, trasmessa poi ai figli Elio, Cecilia e Giuseppe che, mossi dallo spirito imprenditoriale, negli anni ’60 trasformano l’attività familiare di rivendita oli motore in qualcosa di più: un’azienda produttrice di lubrificanti 100% italiani.

Ma cosa ha spinto una famiglia italiana a chiamare la sua azienda “Pakelo”?

Sembra che una nipote del fondatore da piccola non riuscisse a pronunciare correttamente il cognome “Polacco” storpiandolo in “Pachelo”. Verità o finzione? Resta un mistero, ma a noi piace pensare che la famiglia sia alla base di tutto.

Auto, moto, trattori, macchine movimento terra, camion: se si parla di combustione e ingranaggi, allora tutti meritano le attenzioni di Pakelo. Per questo motivo non produciamo solo olio auto, ma siamo presenti in diversi settori.

Fin dall’inizio la nostra attività si è composta di costante ricerca e sviluppo, per offrire sempre oli e grassi aggiornati e performanti. Non dimentichiamo che con la creazione immediata del laboratorio analisi disponiamo ora di una banca dati ed expertise che ha origine dagli anni ‘70. Hai bisogno di una consulenza? Mettici alla prova. (anzi alla provetta!)

Il nostro PakeloLab oggi è uno dei laboratori di analisi lubrificanti più attrezzati d’Europa. Se vuoi sapere di più sulla loro attività e gli strumenti che abbiamo nel nostro laboratorio, visita la pagina Servizi.

Auto, moto, agricoltura, trazione pesante, industria: ci prendiamo cura di ogni parte meccanica.

Dopo anni sotto la guida di Elio e Giuseppe, nel 2013 la direzione dell’azienda passa di mano: i figli subentrano ai genitori e con Alberto, Aldo e Rino Pakelo entra nella sua terza generazione.
Un passaggio che rappresenta per noi una spinta ancora più grande verso il futuro e l’internazionalizzazione dell’azienda.

Ma cosa ci piace di più nel nostro lavoro? Ci definiamo specialisti dei lubrificanti e come tali ci piace entrare in gioco per risolvere problemi perché a volte un buon olio motore o il giusto olio per trasmissioni può fare la differenza.

Amiamo le avventure e per questo motivo collaboriamo anche con Racing Team per studiare un olio auto o moto che migliori le loro performance. Fai parte di un team e non vedi l’ora di metterci alla prova? Contattaci per una consulenza personalizzata.

Se invece hai ancora bisogno di essere convinto, eccoti un po’ della nostra storia nel mondo racing.

Richiedici una consulenza personalizzata e ti dimostreremo che i lubrificanti non sono tutti uguali.

Ci siamo avvicinati alle competizioni alla fine degli anni ’70 e la nostra prima sponsorizzazione è stata nel mondo dello speedway. Lo avreste mai pensato?

L’offroad ci ha accompagnati in molte occasioni: a inizio anni ’90 siamo scesi in campo, anzi in deserto, con un Dumper Perlini che ha gareggiato alla Parigi Dakar. In quelle condizioni estreme il dumper veniva lubrificato con il nostro Pakelo Kentron, all’epoca top di gamma per i motori diesel. Quell’anno il dumper Perlini ha vinto per la categoria Camion/autocarri.

Da brave vittime del Mal D’africa siamo tornati all’ Africa Eco Race con Paolo Ceci che ha gareggiato prima con una Honda e poi con una KTM. Era il 2018 quando Paolo è riuscito a portare a casa il titolo di primo assoluto nella categoria Moto.
Adesso a portare avanti il baluardo Pakelo all’Africa Eco Race ci pensa il Team Kapriony, che da anni ci tiene con il fiato sospeso ogni gennaio. Veri #PakeloHeroes.

Per restare in tema moto e polvere, con il team Assomotor ci siamo messi in gioco nell’Europeo di Motocross e nel 2018 il pilota Mathys Boisramè ha sbaragliato tutti guadagnandosi il podio.

A volte un buon olio motore o il giusto olio per trasmissioni può fare la differenza.

Dopo aver testato oli per dumper, per enduro e motocross, nel 2020 una telefonata ci ha messi in contatto con Umberto Scandola, noto pilota di Rally veronese. Umberto corre con Hyundai Rally Team Italia, legato a Hyundai Motorsport, e con lui portiamo i nostri oli nelle piste del WRC3.

Pensate sia finita? Macchè. Oltre all’off road, ci siamo voluti testare anche in pista.

La nostra collaborazione con il Trofeo Maserati (campionato monomarca per Gentlemen Driver voluto dalla casa madre tra il 2003 e 2006) è ormai parte integrante della storia Pakelo. Siamo stati Partner Tecnici Ufficiali del campionato e oltre a fornire lubrificanti per le vetture in gara, abbiamo fatto di più: abbiamo gareggiato con una vettura nostra.

Olio auto che vince non si cambia, era così il detto giusto? Amato Ferrari, Team Leader del Team AF Corse, dopo averci scoperti al Trofeo Maserati ha iniziato con noi una collaborazione che portiamo avanti dal 2003. I nostri oli per trasmissioni scorrono all’interno delle sue Ferrari che competono nell’ELMS, GT Open, GT Endurance. Vittorie? Prima posizione nella 24h di Le Mans nel WEC del 2012 e 2014 con la Ferrari 458 Italia guidata dal trio Giancarlo Fisichella, Gianmaria Bruni e Toni Vilander, per citarne qualcuna.

Ma questi non sono gli unici podi ottenuti a Le Mans: anche Risi Competizione, team americano con base a Houston in Texas che collabora con noi dal 2018 ha raggiunto una P2 proprio quell’anno. Cercavano un olio trasmissioni performante per le loro auto, trovare Pakelo non è stato un caso.

Cosa manca da menzionare del nostro palmares? Le ruote scoperte, ovviamente.

Con il Team Trident mettiamo in gioco il nostro olio per trasmissioni della linea Racing sviluppato appositamente per le competizioni: il Pakelo Racing Transmission DLS A. Vera punta di diamante nella nostra gamma.

olio che vince non si cambia, era così il detto giusto?

Anno dopo anno abbiamo raccolto il cambiamento facendone uno stimolo per migliorare sempre di più: dalla rivoluzione dei lubrificanti multigradi, l’evoluzione degli oli sintetici, gli additivi sempre più performanti, le basse viscosità dei motori fuel economy. L’innovazione meccanica non si ferma, e nemmeno noi.

#PakeloHeroes

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×